Strisce sbiancanti per i denti: recensioni

Strisce sbiancanti sono progettati per chimico di sbiancamento dei denti a casa. L'effetto sbiancante è ottenuta attraverso il perossido di idrogeno, che in forma di gel applicato sulla superficie interna delle strisce. Al loro vantaggi includono – facilità di applicazione, buona efficienza, e sono anche molto più di un prezzo accessibile – in confronto con sbiancamento dal dentista.

Strisce per sbiancare i denti – si tratta di buoni prodotti di marketing. Non si può andare dal dentista. È molto più conveniente che in clinica. Ma perché, allora, su strisce sbiancanti per i denti di recensioni abbastanza grande parte dei pazienti – est lontani dal entusiasti? In questo articolo ci occuperemo non solo di indubbi vantaggi per la loro applicazione, ma anche i problemi che si possono incontrare.

Come funzionano le strisce per sbiancare i denti

I dentini

La maggior parte dei sistemi di sbiancamento dei denti a casa contengono come principio attivo perossido di idrogeno o perossido di carbamide. Diversi tipi di strisce Croce contengono diverse concentrazioni di perossido di idrogeno – da 9,5 a 14% (su ogni tipo di strisce Crest si descrive in dettaglio di seguito).

Soluzioni di perossido di idrogeno e perossido di carbamide in grado in caso di esposizione prolungata di penetrare in profondità nel tessuto del dente – tutto lo spessore dello smalto e della dentina. Una volta dentro, questi composti di perossido di scomporre lì con formazione di radicali liberi (ossigeno attivo). Proprio i radicali liberi e portano alla distruzione delle molecole cromogenico sostanze che danno denti la pigmentazione.

Tuttavia, i radicali liberi non sono sostenibili i collegamenti e si decompongono rapidamente. Pertanto, per ottenere un effetto sbiancante perossido di idrogeno deve mettersi in contatto con i denti per molto tempo, e anche bisogno di mantenere sufficiente la sua concentrazione. Minore sarà la concentrazione di perossido di idrogeno nella composizione delle strisce, più doverli usare, per ottenere l'effetto desiderato.

Strisce sbiancanti Crest

Strisce Croce per lo sbiancamento dei denti – disponibile in 6 differenti versioni. Essi si differenziano per diverse concentrazioni di perossido di idrogeno, il numero di strisce nella confezione, e anche il tempo di esposizione strisce sui denti. Una delle opzioni strisce ha anche la fonte di luce speciale, che a quanto pare deve imprimere al consumatore l'illusione di somiglianza di questo prodotto con sistemi professionali «laser» di sbiancamento.

Ma ecco che è veramente importante, è che i diversi tipi di strisce di differente trattenuto tra i denti. Alcuni di essi possono scorrere i denti e mal di aderire. Quando sceglie strisce Crest – prestare attenzione al fatto che c'era la tecnologia Advanced Seal® (consente di strisce duro aderire ai denti e non scivolare su di lui). In caso contrario, le strisce saranno scollarsi e non sarà in stretto contatto gel sbiancante con la superficie dello smalto.

Se avete irregolare dentatura o affollamento denti, ha pronunciato l'inclinazione di alcuni denti – buon adattamento strisce alle superfici dei denti vi permetterà di ottenere la tecnologia FlexFit®. In questo caso le strisce sono un po ' elastici (allungare), che permette di adattare meglio alle superfici irregolari denti o irregolare forma della dentatura. Questa tecnologia sono solo strisce di Croce. Se le strisce sono liberamente aderire alle superfici, in queste zone i denti rimangono oscuri.

Quali sono le strisce Crest meglio

Siete pregati di notare che le diverse opzioni strisce con la stessa concentrazione di perossido di idrogeno al 10% – si consiglia di applicare varie tempo. E dove l'esposizione strisce di 30 minuti – sbiancamento va a 3-4 toni, là dove 60 minuti circa 6-8 toni. A nostro avviso, un'azienda produttrice intenzionalmente consiglia di applicare essenzialmente le stesse strisce – tempi diversi, non è possibile che più di lusso strisce saranno altrettanto efficaci, come e più costosi.

In generale, l'efficacia di sbiancamento strisce può essere molto elevato, e in determinate condizioni favorevoli (regolari dentale fila, la mancanza di denti pigmentato placca e placca dentale, ecc) – effetto di tale terapia a casa può praticamente non è diverso dal risultato di sbiancamento professionale dal dentista. Tuttavia, prima di acquistare strisce sbiancanti per i denti – di rivedere anche con i loro difetti, di cui diremo più avanti.

Gli effetti collaterali e svantaggi di sbiancamento strisce

Striscia

Non sono sbiancata otturazioni e corone

Chimica sbiancante consente di schiarire solo il tessuto del dente. Otturazioni, faccette, tutti i tipi di artificiali corone non possono essere candeggiati. Questo significa che se in uno o più denti avete otturazioni o corone, dopo lo sbiancamento, guarderanno ancora più scuro su sfondo chiaro resto dello smalto dei denti. Sbiancamento in tali situazioni, significherebbe la necessità di successiva sostituzione faccette, corone e otturazioni – su tonalità più chiare.

Si noti inoltre che già pochi mesi dopo, i denti di nuovo a poco a poco cominciano a scurirsi (velocità imbrunimento dopo lo sbiancamento dei denti è associata con le vostre abitudini, ad esempio, dal fumo, dalla frequenza di consumo di bevande coloranti e prodotti). E questo potrebbe significare la necessità di una nuova sostituzione di otturazioni, faccette o corone o permanente periodiche corsi a casa sbiancamento.

Irregolare sbiancamento

A strisce per lo sbiancamento dei denti recensioni portano spesso negative le previsioni per il fatto che la superficie anteriore dei denti anche se diventano notevolmente più bianchi, ma in spazi interdentali rimangono ancora oscuri. Questo crea un forte contrasto di buio e di luce, e gli spazi interdentali a seguito di guardare come triangoli neri. Perché sta succedendo questo.

In primo luogo – lo spessore del gel sbiancante sulle superfici interne delle strisce di circa 0,2 mm. Con questo la superficie dei denti non è assolutamente regolare, e quindi di adattamento strisce ai denti gel sbiancante semplicemente non penetra in misura sufficiente a spazio interdentale. La seconda ragione risiede nella irregolarità della posizione dei denti, ad esempio, quando il loro affollamento. In questo caso, adattare righe ai denti, trova più in profondità (linguale) sarà molto falso, il che significherebbe un cattivo contatto di gel sbiancante con questi denti.

In terzo luogo – il problema è che la maggior parte delle persone usano strisce sbiancanti senza previa rimozione della placca dentale e pigmentato placca dal dentista. Il fatto è che ricoperti di macchie di età un tocco di superficie dei denti sbiancati a priori molto peggio, perché la placca in queste aree sarà impedire la penetrazione nel loro perossido di idrogeno. E quindi la superficie dei denti in questi settori rimane oscura.

Il dolore e la sensibilità dei denti

Sigillare

Studi clinici hanno dimostrato che la penetrazione dei radicali liberi nella polpa del dente avviene dopo 15 minuti dopo l'applicazione il 3% di gel di perossido di idrogeno per lo smalto dei denti. E ' questo processo, e anche un certo grado di demineralizzazione dello smalto e della dentina e portano allo sviluppo di una maggiore sensibilità dei denti dopo lo sbiancamento.

La sensibilità si traduce nella comparsa di dolore a stimoli termici (caldo, freddo). E più a lungo continua il corso di sbiancamento e/o maggiore è la concentrazione di perossido di idrogeno – il più forte ogni giorno e sensibilità. In questo caso, è possibile iniziare ad applicare il dentifricio speciale per alleviare la sensibilità, o ridurre il tempo di esposizione strisce sui denti, o iniziare a metterli in pratica. E dopo la fine del corso lo sbiancamento vale la pena di sottoporsi a rimineralizzazione o di fluorizzazione dei denti.

Se avete i denti di una erosione, cariato tasche, profonde difetti cuneiformi con l'esposizione della dentina, è possibile prevedere un tasso molto elevato di cadere perossido di idrogeno nella polpa del dente (vaso-nervoso fascio) – con lo sviluppo di un forte dolore, e anche ustioni chimiche della polpa, che può poi richiedere anche la rimozione del nervo del dente. Quindi la carie, difetti cuneiformi devono essere curati prima di iniziare l'uso di sbiancamento strisce.

Ustione e l'infiammazione delle gengive, irritazione della gola

Circa la metà di tutti i pazienti si lamentano e gengive dopo l'applicazione di sbiancamento strisce. Il fatto è che le strisce sbiancanti sono in forma diretta – in contrasto con la linea di gomma, e quindi quando si applica strisce sui denti sono sempre a contatto con gingival capezzoli. Come abbiamo detto in precedenza – in strisce applicato il gel con perossido di idrogeno con una concentrazione da 5,25 al 14% (in media del 10%), che favorisce lo sviluppo di ustioni chimiche gengive.

Ma il gel con perossido di idrogeno in grado di danneggiare non solo le gengive. Il gel sbiancante si trova in un ambiente umido della bocca, quindi la parte di perossido di idrogeno necessariamente rientra nella saliva. Questo significa che il perossido di idrogeno influenzerà non solo per le papille interdentali, ma anche altri settori delle gengive e la lingua. Inoltre, quando si inghiottire saliva – perossido di idrogeno cadrà sulla mucosa della gola, provocando la sua irritazione. Per ridurre tali effetti collaterali – sempre risciacquare l'interno della bocca dopo la rimozione delle strisce, ridurre il tempo di esposizione o di utilizzare le strisce con poca concentrazione.

Macchie bianche sui denti

Quando si spara strisce sbiancanti, spesso è possibile notare derivanti sullo smalto macchie bianche. Nella maggior parte dei casi questo non è un problema, perché si verifica a causa di disidratazione fase dello smalto a causa del fatto che le strisce di isolare la superficie anteriore dei denti dal contatto di saliva. Tali macchie passano poche ore più tardi (dopo che lo smalto si sazierà di umidità).

Tuttavia, quando si utilizza scadenti sbiancamento strisce (il gel sbiancante che avrà un pH acido) – è possibile ottenere meloid macchie bianche sullo smalto, che dureranno per tutta la vita. Ciò può accadere anche se lo smalto dei denti ha un debole resistenza ad agenti chimici e fattori meccanici, che si verifica su uno sfondo di demineralizzazione dello smalto. La generalizzazione significa che il vostro smalto contiene molto poco di calcio, cioè come se porosa.

Se i vostri denti prima di sbiancamento bianche sono presenti meloid macchie, allora questo è uno dei segni di demineralizzazione dello smalto, il che significa che per voi qualsiasi tipo di sbiancamento chimico è controindicato. L'applicazione di chimica sbiancante sullo sfondo di demineralizzazione dello smalto porterà ad una maggiore perdita di tessuti dei denti del calcio, che aumenterà il rischio di distruzione dei denti (come risultato di una maggiore abrasione o lo sviluppo di carie).

Quanto dannosi strisce sbiancanti per i denti

Strisce

Perossido di idrogeno in caso di esposizione prolungata penetrare non solo per tutta la profondità dello smalto e della dentina, ma anche la polpa del dente (vaso-nervoso fascio). Ci sono numerosi studi che confermano un leggero effetto negativo perossido di connessioni sul tessuto del dente.

  • Chimica sbiancante perossido di idrogeno può influenzare negativamente la struttura della superficie e la brillantezza dello smalto, se il gel sulla superficie di sbiancamento strisce avrà un pH acido. In questo caso sulla superficie dello smalto possono apparire di erosione, meloid macchie con superficie opaca, verificarsi una perdita di brillantezza dello smalto. Di alta qualità strisce sbiancanti contengono idrossido di sodio o suoi analoghi (fanno pH neutro).
  • Studi clinici hanno dimostrato che la chimica sbiancante porta a una leggera perdita di resistenza dello smalto e la sua resistenza all'abrasione e agli agenti chimici. Questo accade a causa di demineralizzazione dello smalto e della dentina, cioè la perdita della loro calcio. Gli studi hanno confermato che l'uso profilattico di corso di fluoro dopo la fine del corso di sbiancamento – consente di migliorare notevolmente la situazione.
  • Ma la cosa più importante – chimica sbiancante rompe il legame tra dentina del dente e materiali per otturazioni (luce compositi, vetro-ionomer cementi). Come conseguenza peggiora regionale vestibilità otturazioni ai tessuti del dente, che può portare allo sviluppo di carie al confine sigillo/dente, ma anche alla necessità di sostituzione di otturazioni.

Strisce per sbiancare con una concentrazione di perossido di idrogeno al 10% compreso – sono abbastanza sicuro mezzo per l'uso domestico, che non provoca critiche significative modifiche nei denti (a condizione che lo strumento avrà un pH leggermente alcalino, sui denti no cariati focolai, e anche con una buona igiene orale). Una lieve diminuzione del grado di mineralizzazione dello smalto e della dentina è possibile compensare i successivi corsi di rimineralizzazione e fluorizzazione dello smalto dei denti.

21.09.2018